Napoli

Napoli
napoli
 ARRIVO
   PARTENZA
 
Prenotazioni last minute Hotel scontati a Grand Hotel Europa
Napoli è una città italiana, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Campania.
La città di Napoli è situata in posizione pressoché centrale sull'omonimo golfo, tra il Vesuvio e l'area vulcanica dei Campi Flegrei in uno scenario reputato "tra i più celebrati e incantevoli al mondo".

Il suo centro storico è uno dei siti che l'UNESCO ha dichiarato patrimonio dell'umanità.
Il suo territorio, in particolare il panorama del golfo, e numerose espressioni della napoletanità (fra queste il Vesuvio, la Pizza, la Musica napoletana) sono annoverate e riconosciute tra i più classici simboli dell'Italia nell'immaginario collettivo internazionale, fino a costituire un vero e proprio stereotipo, da cui una parte dei napoletani si considera poco o per nulla rappresentato.

Nata come colonia greca, fu tra le principali città della Magna Grecia. In epoca moderna è stata per circa sei secoli capitale di uno stato che comprendeva tutta l'Italia meridionale peninsulare e, in alcuni periodi, anche la Sicilia; fu uno dei principali centri del dominio mediterraneo della Corona d'Aragona. All'atto dell'Unità d'Italia era la città più popolosa del nuovo Stato (ca. 440.000 ab.).
Per motivi storici, artistici, politici, ed ambientali fu, dal tardo medioevo fino all'Unità, città di primaria importanza in Europa e tra i principali centri di riferimento culturale, al pari delle altre principali capitali del continente .
Oggi, con Milano e Roma è tra le più grandi metropoli italiane, conservando ancora la sua storica vocazione di importante centro culturale, scientifico e universitario di livello internazionale.
A Napoli si trova Villa Rosebery, una delle tre residenze ufficiali della Presidenza della Repubblica.

Napoli è tra le città decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione; è stata infatti insignita della Medaglia d'Oro al Valor Militare per i sacrifici della popolazione e per le attività nella lotta partigiana durante la rivolta detta delle Quattro giornate di Napoli.

Siti correlati:


Monumenti e Chiese
Palazzo Reale
È stato il fulcro del potere a Napoli dal XVII secolo al 1946. Edificato per volere del viceré Fernando Ruiz de Castro, fu realizzato da Domenico Fontana e rimaneggiato più volte dai vari sovrani. Le sale sono arredate e affrescate in stili spesso diversi a seconda dei sovrani che vi abitarono. Di particolare magnificenza lo Scalone d'Onore in marmo. Il giardino esotico fu realizzato nel 1841. La facciata fu arricchita alla fine dell'Ottocento.


Castel dell'Ovo
Così chiamato perché secondo la leggenda Virgilio nascose nelle sue segrete un uovo, a reggere tutta la struttura dell'edificio, e che nel momento in cui fosse stato rotto avrebbe fatto crollare il castello e portato catastrofi alla città. Il castello sorge sull'isolotto di Megaride, dove nel VII secolo a.C. sbarcarono i Cumani che fondarono Partenope.

Castel Capuano
Fu costruito nel 1153 da Guglielmo I di Sicilia e, sebbene adibito a reggia fortificata, vide ben poca vita di corte.

Castel Sant'Elmo
Fu edificato sulla cima della collina del Vomero verso il 1275 da Carlo I d'Angiò col nome di Belforte. Completamente ristrutturato tra il 1538 e il 1546 dal viceré Don Pedro de Toledo, assunse l'attuale pianta a stella. Fu teatro delle ultime disperate difese dei patrioti della Repubblica napoletana contro la reazione borbonica nel 1799. Oggi è usato per mostre e convegni internazionali.

Duomo di Napoli
La Cattedrale di Napoli sorge lungo il lato est di Via Duomo, in una piazzetta contornata da portici.
Esso assume un'importanza centrale sul piano storico. Sul suo sito esisteva probabilmente un tempio ad Apollo, e la prima cattedrale fu fatta edificare da Costantino nel IV secolo. Il Duomo vero e proprio fu costruito sotto gli Angiò, ma rimaneggiato continuamente nei secoli al punto da essere un insieme di vari stili: facciata pseudo neogotica costruita nell'Ottocento, portali in gotico fiorito, interni in buona parte barocchi: in particolare in puro barocco napoletano è la Cappella del Tesoro. Fulcro della chiesa, la Cappella ospita la statua bronzea di San Gennaro e 51 statue d'argento dei "compatroni". Il tesoro è formato da varie donazioni di sovrani e ricchi devoti, tra cui spicca la mitra d'argento di Matteo Treglia arricchita di pietre preziose. Nella cappella è anche custodito il cranio del santo e soprattutto l'ampolla che racchiude il suo sangue, oggetto del "miracolo" della liquefazione.

La Basilica di Santa Maria della Sapienza
La Basilica di Santa Maria della Sapienza si erge nel Centro storico di Napoli, lungo Via Costantinopoli. L'edificio, risalente per fondazione al XVI secolo, fu sottoposto ad un totale rifacimento negli anni 1625-70 per opera dell'architetto Giovan Giacomo di Conforto; la cupola fu invece rifatta da Orazio Gisolfo in un intervento successivo.

Santa Domenica Donnaregina
E' composta da due edifici distinti: uno barocco, dall'interno in marmi policromi, l'altro in forme gotiche francescane, la chiesa medievale più bella della città.

Basilica di Santa Chiara
Nel cuore del centro storico della città, edificato tra il 1310 e il 1340 per volere di Roberto d'Angiò. All'originale pianta gotica seguì una ristrutturazione barocca nel Seicento, finché nel 1943 non venne quasi interamente distrutta dai massicci bombardamenti degli Alleati e completamente restaurata nella sua originale forma gotica. L'interno ospita la tomba del re Roberto dietro l'altare maggiore e tra i sepolcri delle cappelle vi è quello della regina Maria Cristina di Savoia e dell'eroe nazionale Salvo d'Acquisto.

San Giovanni a Carbonara
Vi si trovano la Cappella di Caracciolo del Sole affrescata nel Quattrocento, il "Miroballo" di Iacopo della Pila e il monumento a re Ladislao

Basilica di San Lorenzo Maggiore
La Basilica di San Lorenzo Maggiore è una delle più antiche di Napoli. Si trova nel centro antico della città, nella zona in cui sorgeva l'agorà greca. È senz'altro l'esempio più interessante di gotico a Napoli. Giovanni Boccaccio la defini "grazioso e bel tempio" e si dice che fu qui che egli incontrò Fiammetta nel 1334, mentre nel 1346 Francesco Petrarca dimorò nel convento annesso.


Musei e Teatri
Museo Archeologico Nazionale
Piazza Museo 19
Tel. 081 292823
Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è ritenuto uno dei più importanti al mondo sia per la qualità che per la quantità delle opere che espone, principalmente quelle di epoca greco-romana. È costituito da tre-quattro nuclei principali: la Collezione Farnese ; le collezioni pompeiane ; altri reperti facenti parte di collezioni minori acquisite o donate al museo; reperti provenienti da scavi effettuati nell'area di competenza della Soprintendenza Archeologica di Napoli e Caserta.

Museo Cappella San Severo - Cristo Velato
Via Francesco De Sanctis 19
Tel. 081 5518470

Museo e Gallerie di Capodimonte
Via Miano 1
Tel. 081 7499111
La Reggia di Capodimonte si trova in via Miano 1 a Napoli all'interno dell'omonimo parco, in un edificio disegnato dall'architetto romano Antonio Canevari per Carlo di Borbone, re di Napoli.
Le Gallerie custodiscono opere di: Giovanni Bellini, Sandro Botticelli, Caravaggio, Annibale Carracci, Artemisia Gentileschi, Francisco Goya, Simone Martini, Masaccio, Tiziano.

Museo dell'opera di Santa Chiara
Monastero di S. Chiara
Tel. 081 5526280

Museo dell'Attore Napoletano
Via De Pretis
Tel. 081 4203331
Il Museo dell'Attore Napoletano è un museo di Napoli, allestito nel 2000 nel sottopassaggio di Piazza Municipio, comprendente circa 400 cimeli appartenuti a vari attori napoletani. Il museo, che può considerarsi in realtà una vera e propria mostra permanente, raccoglie svariati oggetti come manoscritti, abiti di scena, parrucche, copioni e tutto quanto è stato ritrovato in vecchi bauli personali di palcoscenico di attori che hanno fatto la storia della recitazione napoletana.

Teatro di San Carlo
Il Teatro di San Carlo, noto anche come Teatro San Carlo, è il più importante teatro della città di Napoli ed uno più Nel celebri nel mondo. È il più antico teatro lirico d'Europa, riconosciuto dall'UNESCO come patrimonio dell'umanità.

Teatro San Ferdinando
Il teatro San Ferdinando è un teatro di Napoli. Venne costruito alla fine del Settecento a Napoli, nella zona di Ponte Nuovo.

Roma Hotel Venezia Hotel Firenze Hotel Milano Hotel

Roma

Caput Mundi, città eterna, questi sono solo alcuni degli aggettivi che si sprecano, per questa città fatta di storia. Soggiorno consigliato da 3 a 5 giorni

Venezia

La città lagunare è una delle mete turistiche d'elite più famose e particolari del mondo. Romantica e raffinata ospita strutture ricettive di altissimo livello

Firenze

Città dell'arte per eccellenza., il miglior modo per visitare Firenze è lasciarsi trasportare senza fretta dal fascino e dalla bellezza delle sue opere. Consigliati 2 week-end

Milano

Considerata da tutti la capitale d'Italia per l'economia e gli affari, riserva altresì molti lati nascosti per il turista attento. Oltre 400 hotel.
grandhoteleuropa.it - Copyright 2008